A tu per tu con Simone \”Akira\” Trimarchi

Intervista realizzata da Berserk1981 (Luca Castronovo) a Simone \”Akira\” Trimarchi founder del blog Inside The Game e campione italiano di Starcraft (2001), Warcraft III (2003), e Dawn of War: Winter Assault (2006).

———————-

Ciao Simone e benvenuto tra i Paladini del videogioco, tutti noi ti conosciamo anche grazie a Gamerland dove sei ospite fisso per rispondere alle domande delle persone ? Ma hai intenzione di continuare la tua \”attività\” televisiva ?

 

Ciao Luca e grazie per l\’intervista.

Allora, fosse per me, continuerei a vita con Gamerland. Ovviamente perchè non dipende solo da me ma dallo staff di Gamerland e dall\’autore e conduttore, Dino Lanaro., con cui comunque nato un rapporto straordinario. Voglio infatti cogliere anche questa occasione per ringraziarlo della possibilità datami e anche per girare a lui la domanda: ci sarà nella prossima stagione di Gamerland? :) Spero di si dai.

 

Come lo vedi il mercato videoludico in Italia rispetto ad altri paesi europei ?

 

L\’Italia non è più  il fanalino di coda di un mercato europeo (comunque pù ristretto di quello americano e giapponese) dominato dai dati di Inghilterra e Germania, diventato comunque un mercato di riferimento e un paese dove si vendono tantissimi videogiochi. Quindi vedo benissimo il mercato italiano e il prossimo avvento della nuova generazione di console non farà altro che rinvigorirlo.

 

Hai visitato il Vigamus di Roma ? Se si, che te ne pare ?

 

Si l\’ho visitato all\’apertura. Sinceramente, almeno inizialmente, l\’opinione principale che ci siano troppi oggetti, nonostante abbiano fatto la storia, e poca interattività. Mi spiego meglio: sicuramente utile e profittevole per le nuove generazioni di gamers vedere 3DO, Game Gear, C64 o altri pezzi di hardware che hanno fatto la storia di questo hobby. Tuttavia il videogioco è  interazione e mi sarebbe piaciuto provare anche i software e non solo guardare l\’hardware. So che questa cosa, dall\’inaugurazione ad oggi,è  stata molto cambiata e poi mi piace comunque come stanno sfruttando il Vigamus come area eventi a livello commerciale. Magari non ciò  che la gente si aspettava da un \”museo\” ma, a mio avviso, assolutamente un\’ottima pietra su cui cominciare a costruire la cultura del videogioco in Italia e a Roma.

 

Sei amante del retro o ti fai prendere dalla next gen ?

 

Non sono mai stato un grande retrogamer. Ho 34 anni e i giochi retrò li ho giocati al tempo. Penso sicuramente, come tanti nostalgici, che i videogiochi di una volta fossero migliori di quelli odierni e non per questo  li rigioco fino all\’infinito al posto di buttarmi su un Bioshock Infinite o uno Skyrim, per intendersi.

 

Come è nata la tua passione che ti ha portato a farne anche un lavoro ?

 

Come per tutti, immagino, giocando. Sei anni, C64, passione vera. Poi NES, Megadrive, giochi da bar ecc ecc. Il lavoro arrivato quando ho vinto le prime eliminatorie per i World Cyber Games (altrimenti conosciute come le olimpiadi del videogioco) italiane: nel 2001 sono volato a Seoul e ho visto cosa era il netgaming in Corea del Sud. La cosa mi colpì moltissimo ed ho cercato, da allora, di trasformare la passione in un lavoro. Dal 2002 ho cominciato a scrivere per le più importanti riviste italiane di settore (GMC, Videogiochi, Game Pro, ora scrivo su Game Republic) e non (ho scritto per Wired). Poi arrivata la televisione, già prima di Gamerland, con L33T. Poi il lavoro come telecronista di videogiochi competitivi con Progaming. In veritˆ al momento tutto questo solo curriculum ed alle mie spalle: non lavoro nel settore dei videogiochi ma in quello di internet. Ciò che faccio per Gamerland per le riviste o per il mio blog personale non mi darebbe da mangiare, purtroppo.

 

Chi ti ispira più fiducia tra ps4 e x720 ?

 

Sono uno che gioca prevalentemente su Xbox anche se ho tutte le console. Sinceramente, al momento però sono solo rumor, mi sta colpendo molto la nuova filosofia di sony incentrata sul gaming mentre mi hanno colpito in negativo le varie voci sulla nuova Xbox (always online? bleah).

 

La Nintendo secondo te si ritaglierà una fetta di mercato con la Wii U e 3ds ?

 

Assolutamente. Nintendo non muore mai. Ha le carte in regola per continuare comunque i suoi discorsi e per illuminare il mercato con le sue idee. Certo Wii U sembra proprio arrancare di fronte alla concorrenza ma sinceramente dubito che Nintendo sparirà. Comunque sia il mercato portatile nelle sue mani quindi, anche solo con quello, ne vedremo delle belle.

 

Come ti vedi da qui a 50 anni ?

 

Che domanda ? Mi fai sentire vecchio :) Beh, sicuramente mi vedo a giocare ai videogiochi con mio figlio (o con i miei figli, se ne avrà altri). Non credo smetter˜, se era questo che volevi sapere :)

 

Pensi che le console scompariranno e ci saranno solo Vg per smartphone o Tablet  in futuro ?

 

No assolutamente. Anche se fare una nuova console ha dei costi veramente \”ammazza gambe\” per chiunque, credo che il business del videogioco, inteso come console casalinga, sia lungo a morire. Magari, faccio una previsione un po\’ forzata, ci fermeremo con la tecnologia. Chissà, PS4 e la nuova Xbox potrebbero essere le ultime console magari.

 

Oltre Gamerland hai altri programmi in breve tempo ? Ti vedremo in qualche torneo intercontinentale ?

 

Beh oltre a Gamerland mi sto impegnando molto su youtube tramite una serie di video informativi sui videogiochi che potete trovare sul canale Youtube ufficiale del mio blog: Inside The Game. Li trovate qui: http://youtube.com/insidethegametube sono in compagnia degli altri dello staff: tutta gente che ne sa veramente a pacchi di videogiochi quindi vi consiglio di seguirci.

Per quanto riguarda i tornei, ho appeso mouse e joystick al chiodo. Con una famiglia e un figlio, un lavoro e poco tempo libero, già difficile stare appresso al mercato del single player, figuriamoci se dovessi buttarmi nel multiplayer (campo nel quale il tempo a disposizione assolutamente la prerogativa principale: se non ne hai, non puoi competere a livelli alti).

 

Dove possiamo trovare i tuoi vari articoli e pensieri sui videogiochi e seguirti tramite internet per chi non lo sapesse ?

 

Inside The Game.it  (tra l\’altro viene sempre citato anche su Gamerland). Si tratta di uno dei pochi blog indipendenti italiani di informazione videoludica dove trovate davvero tanti articoli di approfondimento, news, roba divertente e cos“ via. Siamo molto presenti sui social e la nostra pagina facebook propone tante news interessanti, giochetti, immagini divertenti ecc. Vi lascio tutti i riferimenti:

Sito: http://www.insidethegame.it

Facebook: http://www.facebook.com/insidethegame.it

Twitter: http://twitter.com/inside_the_game

 

Io inoltre ho anche un twitter che uso per dire la mia su musica, cinema ecc. Quindi se volete seguirmi, http://www.twitter.com/SimoneAKirA

 

Grazie per essere stato con noi e buon lavoro !!!

 

About the author

berserk1981

Appassionato di retrogaming e collezionista di videogiochi e giocattoli vintage, comincia all'età di 6 anni a giocare con il commodore 64 di suo fratello, da li una ascesa continua che lo fanno diventare moderatore di vari forum e parte dello staff di Gamescollection.it e Forumeye.it, dove partecipa a vari raduni quali il video game history e il wings of magic ; webmaster di codesto sito nella vita si occupa anche di questo per alcuni giornali on line locali.Sposato con una figlia nel 2010 in Sicilia organizza la fiera Electronics Videogames 2010 che riscuote un discreto successo a livello nazionale, nel mese di Febbraio 2011 sul mensile GameRepublic è collezionista del mese, nel 2012 gli viene dedicata una pagina sul giornale Not Magazine.Nel Dicembre 2015 organizza la prima edizione del Medicomics & Games.