Watch Dogs Recensione PS4

Abbiamo provato Watch Dogs, ultimo e attesissimo titolo Ubisoft, su PlayStation 4 e possiamo dirvi che il titolo ha mantenuto, se non superato, le nostre aspettative.

Dopo la travagliata storia di Watch Dogs, che dopo essere stato annunciato mostrato e rimandato finalmente è uscito, ed è disponibile nei negozi dal 27 di maggio per PlayStation 3, Playstation 4, Xbox One, Xbox 360 e PC. Nel gioco vestiremo i panni di Aiden Pierce, un hacker ed ex criminale, che per colpa del suo passato ha causato la morte della nipote. Da quel momento in poi, Aiden Pierce avrà un solo obiettivo, vendicarsi contro i Black Viceroys, organizzazione causa di tutto. Grazie al nostro smartphone potremo manipolare la rete di controllo di Chicago (ctOS) e potremo accedere alle telecamere, controllare i semafori, scaricare le informazioni personali dei cittadini, prelevare soldi, bloccare i trasporti pubblici etc. Aiden ha quindi un potere immenso, Chicago è la sua arma e decideremo noi come manipolare il ctOS. Nel gioco potremo scegliere se essere dei buoni o dei cattivi, ma questa distinzione non comparirà mai in game. Aiden è deciso a proteggere la città dai criminali e non si fa scrupoli nel rubare veicoli o soldi dai conti bancari dei cittadini. Per far questo il protagonista farà la vita di un solitario, quasi un asociale, se non fosse per i suoi compagni di avventura Clara Lille, Jordi Chin e T-Bone Grady, e anche il suo abbigliamento non aiuta. Scordatevi di scatenare il caos in città senza subirne le conseguenze, o uscirne indenni come accade in GTA, andare in giro per Chicago con un’arma in mano attirerà l’attenzione dei cittadini che filmeranno tutto e chiameranno la polizia. Le immagini verranno subito trasmesse su tutti i notiziari, quindi quando Aiden è su tutte le TV fate molta attenzione ad entrare in un bar o in un negozio, perchè ciò comporterà nuovi inseguimenti.

wdog020_wallpaper1366x768

I giochi free roaming all’inizio hanno esaltato, per quanto riguarda la modalità single player, ma ultimamente sono diventati abbastanza noiosi. Questo perchè i centinaia di passanti e veicoli (NPC) compivano azioni predefinite, anche in Watch Dogs i cittadini sono ovviamente degli NPC ma a differenza di altri giochi qui tutti quanti possiedono una propria identità, un’occupazione, un reddito etc, che scoprire attraverso l’uso dello smartphone. Questa cosa rende il gioco molto più realistico e la vita in città diventa più credibile all’occhio del giocatore. Ciliegina sulla torta è che avremo anche la possibilità di entrare attraverso le telecamere e circuiti privati, in alcune abitazioni osservando i comportamenti di chi vive in quegli appartamenti. Nelle strade principali si incontreranno un gran numero di veicoli e cittadini, ma girando per le strade secondarie ci sembrerà di vivere quasi in una città fantasma. Per quando riguarda il game-play, dopo aver passato alcuni giorni davanti allo schermo, vi potreste accorgere come di rivivere alcune scene già viste, si proprio dei deja vù. Infatti, gli occhi più attenti noteranno delle features prese da Far Cry 3, Assassin’s Creed e Driver, guarda caso tutti giochi Ubisoft. Tali influenze si riscontrano in special modo nei movimenti, parkour, e nel sistema di guida, sviluppato, nemmeno a dirlo, proprio dalla Ubisoft Reflections. Potremo guidare oltre 65 auto, con una fisica poco realistica e con danni poco evidenti. Ciò che risulta molto realistico è il combat system sbagliare un colpo non è affatto difficile visto che il sistema di mira è molto preciso ed efficace. Potremo sfruttare un gran numero di coperture, alcune attivabili tramite smartphone. Dipende tutto da noi, avremo la possibilità di affrontare le missioni in modo stealth, stordendo i nemici, oppure avanzare a mitra spianato falciando tutto e tutti. La scelta influenzerà il nostro livello è le nostre abilità all’interno dell’Albero delle skill, situato nel menù dello smartphone che potremo spendere i punti abilità in quattro rami distinti: Hacking (capacità hackerare senza lasciar traccia), Combattimento (meno danni inflitti dalle armi), Guida (niente allarmi e aumentare la resistenza dei mezzi) e Fai da te (creare gadget etc).

watch_dogs-2513367kcei3

Se finendo la lunga storia principale questo non bastasse, girando per Chicago avremo la possibilità di compiere una gran quantità di missioni secondarie come: sventare crimini, partecipare a gare di bevute nei bar, giocare a poker, scacchi o semplicemente aprire il menù del cellulare per avviare 6 app che ci faranno vivere in diversi trip mentali come: guidare un ragno robot all’investire passanti indemoniati etc. Sempre tramite smartphone potremo farci recapitare un qualsiasi veicolo tra tutti quelli che si siano riusciti a rubare o guidare. Nonostante molti rumor sul comparto grafico, non proprio da strapparsi i capelli, possiamo affermare che Watch Dogs supera con lode l’esame. Chicago è bella, illuminata perfettamente da sole di giorno e dai lampioni di notte, gli agenti atmosferici poi fanno in pieno la loro parte, la pioggia ed il vento sono vivi, credibili come non mai e sembrano dannatamente realistici. Mentre l’acqua presente nei canali è qualcosa di stupefacente. Per quanto riguarda la versione PS4 che abbiamo provato, possiamo dirvi che la qualità grafica risulta essere un filo inferiore di quella vista su PC, soprattutto in alcuni modelli poligonali di sfondo, ma il gioco è comunque bello da vedere, eseguito a 900p con un frame rate fisso sui 30fps. Per quanto riguarda il comparto multiplayer non possiamo dire molto, al momento non c’è tanta gente che gioca online, tutti sono concentrati a finire la storia e le innumerevoli missioni secondarie. Diremo solo che se lasceremo “aperto” il nostro mondo potremo ospitare un altro giocatore che avrà l’obiettivo di hackerare il nostro telefono cellulare. In pratica in un limite di tempo prestabilito, dovremo esaminare l’area circostante ispezionando passante dopo passante, una volta scoperto il giocatore intruso dovremo ucciderlo per ricevere punti esperienza. Non mancherà la possibilità di compiere missioni con altri giocatori come: team deathmatch, partecipare a gare per un massimo di 8 piloti etc.

watchdogs

COMMENTO FINALE:
Watch Dogs sotto molti punti si conferma un gioco tripla A, dopo averlo rimandato più volte Ubisoft, comunque, poteva fare qualcosa in più. Watch Dogs grazie alla storia, al gameplay e al free roaming, che lascia una grande libertà di azione, immerge il videogiocatore in una Chicago viva e ben realizzata sotto ogni aspetto. Chiudere giochi a Watch Dogs ne sarà assuefatto. Speriamo solo che la grande Ubisoft lo migliori, col rilascio di DLC e Patch, con il passare del tempo.

  • La ricostruzione della città è strabiliante
  • Tanta libertà d’azione
  • L’hacking offre tante strade nuove
  • I dettagli sono tanti e fatti bene
  • Ottimo sistema di combattimento

  • Il sistema di guida
  • La trama poteva essere sfruttata meglio
  • Essendo un titolo cross-gen pecca sotto alcuni punti di vista grafici

About the author

Redwind

Fin dai primi anni 80' ho cominciato ad interessarmi di videogames e Computer. Le console le ho provate quasi tutte, sono partito con una Intellivision (passando per Commodore 64, Amiga 500 e PC) e non mi sono più fermato. Oggi continuo sempre a giocare con le console e a lavorare coi PC, mi tengo aggiornato sul campo Hi-Tec e coltivo più che mai le mie passioni di WebMaster e Editor.