La Tomba delle Lucciole: ecco il trailer del capolavoro dello studio Ghibli Al cinema il 10 e l’11 novembre



Koch Media Italia
è orgogliosa di presentare La tomba delle lucciole(Hotaru no Haka), uno dei lungometraggi più importanti dello Studio Ghibli, acclamato come uno dei più grandi capolavori del regista Isao Takahata, mentore di Hayao Miyazaki.

La Tomba delle Lucciole arriverà, per la prima volta, nelle sale cinematografiche italiane, in due giornate evento, il 10 e l’11 novembre 2015.

Uscito nelle sale cinematografiche giapponesi nell’estate del 1988, La tomba delle lucciole é tratto dall’omonimo romanzo semi-autobiografico di Nosaka Akiyuki ed è riconosciuto come un caposaldo indiscusso dell’animazione giapponese, uno struggente, ma onesto racconto sulla guerra e sull’infanzia.



SINOSSI:

1945, città di Kobe. Seita e Setsuko, di quattordici e quattro anni, sono due fratelli che perdono la madre durante una delle incursioni aeree dei B-29 americani sulla loro città. Il padre, ammiraglio della Marina Giapponese, non dà più notizie di sé. Poiché anche la loro bella casa è andata bruciata nei bombardamenti incendiari, Seita prende alloggio con la sorellina a casa di una zia. Frustrato dagli incomodi, dalle difficoltà imposte dalle circostanze, e insofferente nei confronti della situazione domestica in cui si ritrova, Seita decide di trasferirsi con Setsuko in un cava abbandonata sulle rive di uno stagno, dove ricreare una parvenza di calore familiare.
Tuttavia, in assenza di cibo ed igiene, ben presto Setsuko deperisce e va incontro alla morte. Il fratello Seita, disperato, si lascia morire piano piano, esalando il suo ultimo respiro nella stazione di Sannomiya con gli americani ormai alle porte. L’ultima immagine dei due orfanelli è quella di loro stessi, fantasmi ma ancora insieme, mentre osservano la Kobe moderna sfavillante di luci e neon, circondati dalle lucciole.

About the author

berserk1981

Appassionato di retrogaming e collezionista di videogiochi e giocattoli vintage, comincia all'età di 6 anni a giocare con il commodore 64 di suo fratello, da li una ascesa continua che lo fanno diventare moderatore di vari forum e parte dello staff di Gamescollection.it e Forumeye.it, dove partecipa a vari raduni quali il video game history e il wings of magic ; webmaster di codesto sito nella vita si occupa anche di questo per alcuni giornali on line locali.Sposato con una figlia nel 2010 in Sicilia organizza la fiera Electronics Videogames 2010 che riscuote un discreto successo a livello nazionale, nel mese di Febbraio 2011 sul mensile GameRepublic è collezionista del mese, nel 2012 gli viene dedicata una pagina sul giornale Not Magazine.Nel Dicembre 2015 organizza la prima edizione del Medicomics & Games.