È SETI IL PROTOTIPO VINCITORE DEL CONCORSO GIOCO INEDITO 2024!

È SETI IL PROTOTIPO VINCITORE DEL CONCORSO GIOCO INEDITO 2024!

È SETI IL PROTOTIPO VINCITORE DEL CONCORSO GIOCO INEDITO 2024!Il Presidente Onorario della giuria del premio Gioco Inedito, Francesco Lancia, ha scelto SETI tra i tre finalisti rimasti in gara.

Lucca, 23 maggio 2024 – Il dado è tratto, è SETI, il gioco da tavolo creato da Guido Albini, Benedetto Degli Innocenti e Omar Rotili, il prototipo che ha sbaragliato la concorrenza e si è aggiudicato la vittoria del concorso Gioco Inedito 2024.


Il 24 aprile, infatti, Francesco Lancia, conduttore radiofonico, autore, attore e grande esperto di giochi da tavolo, nonché Presidente Onorario del Gioco Inedito 2024, si è espresso e ha decretato SETI come vincitore dell’ambita contesa.

Concorso organizzato dal 2003 da Lucca Comics & Games e DV Games, il Gioco Inedito si pone l’obiettivo di selezionare il miglior gioco tra i prototipi di game designer emergenti. Sono stati 44 i prototipi in gara quest’anno, che vedeva le “Onde radio” come tema del concorso, per celebrare l’anniversario dei 150 anni dalla nascita di Guglielmo Marconi.

Tra questi 44 progetti, solo tre sono emersi come finalisti: Radio Goblin di Fabio Montesel e Stefano Cobello, SETI di Guido Albini, Benedetto Degli Innocenti e Omar Rotili e Connecting Olas di Alessio Arzoni e Ciro Spica. E tra questi tre è stato proprio SETI ad aggiudicarsi la vittoria e il primato di essere il primo titolo cooperativo a vincere il Gioco Inedito in oltre 20 anni di concorso.

Un segnale radio extraterrestre è stato captato da potenti radiotelescopi! È necessario decodificare il segnale, prima che si perda l’opportunità di inviare una risposta. Inoltre, bisogna evitare di creare troppo rumore, per non distorcere il segnale permanentemente.

Questo l’affascinante tema alla base di SETI, che prende il nome dall’omonimo programma della NASA. In SETI, da 1 a 5 giocatori dovranno collaborare per modificare il valore del dado posto al centro del tavolo, giocando le carte Modulazione, senza però poter rivelare ai compagni di gioco la propria mano di carte. Il valore del dado risultante consentirà loro o meno di procedere con una pedina lungo il percorso “Segnale Radio”. Scopo del gioco è riuscire ad arrivare alla fine del Segnale Radio senza terminare il mazzo Modulazione ed evitando di generare troppo Rumore, che potrebbe far terminare anzitempo la partita.

“Tutti e tre i finalisti sono stati giochi molto, molto belli e la decisione è stata molto, molto difficile, da appassionato di giochi.”Ha dichiarato Francesco Lancia all’annuncio del vincitore. “Però, ho scelto quello che ho rigiocato più volte. Non tanto perché ho una passione per i cooperativi, ma anche perché l’ho trovato molto teso, molto difficile da battere, molto equilibrato ed estremamente rigiocabile”.

“Siamo molto onorati per questa vittoria! Il Gioco Inedito è un premio che ci ha accompagnato per oltre un decennio, e quasi ogni anno ci ha messo alla prova. Questo risultato rappresenta per noi un importante traguardo.” Hanno dichiarato Guido Albini, Benedetto Degli Innocenti e Omar Rotili, autori del gioco. “Ringraziamo quindi la giuria, Francesco Lancia (di cui siamo grandi fan!), IdeaG (perché è lì che ha preso vita la prima versione di SETI) e tutti i tester che hanno supportato il progetto.”

In quanto vincitore del concorso Gioco Inedito 2024, SETI sarà pubblicato in formato professionale e di alta qualità, direttamente da DV Games, una delle case editrici italiane più importanti del settore.

Redazione