Etnacomics 2023, reportage

Etnacomics 2023, reportage

Si è conclusa la fiera EtnaComics, patrocinata dal comune di Catania, andata avanti da giovedì 1 giugno a domenica 4 giugno. Moltissima la gente presente e i vari ospiti sia nazionali che internazionali, tra fumettisti, cantanti, attori e i vari cosplayer che si sono esibiti con costumi tipici e intriganti relativi, al mondo degli anime, videogiochi e manga.

Una fiera adatta a tutti grandi e piccoli

La location è stata sempre la stessa come lo è da anni, cioè il centro fieristico delle Ciminiere di Catania. Un must di Etna Comics, è sicuramente il padiglione F1, tappa fondamentale per qualsiasi tipo di visitatore della fiera, grazie alla moltitudine di stand presenti in ogni angolo e di diverso tipo, si va dall’Area Comics al piano terra che ospita le grandi case editrici come Panini e Star Comics e gli autori indipendenti, tra fumettisti e scrittori, scuole del fumetto fino ad artisti più conosciuti.


Al secondo piano, una folta schiera di stand dedicati ai vari gadget fanno da padrona indiscussa, tra veterani della manifestazione e new entry all’interno della fiera siciliana provenienti da varie parti d’Italia. Il terzo piano, per quanto di dimensioni minori, ospitava varie attività diverse fra loro: dalle mostre relative il mondo giapponese, ai giochi di ruolo, alla mostra Ghostbusters e Star Wars. Totalmente diverso rispetto dagli altri anni invece è il padiglione C1, che è rimasto sempre prevalentemente dedicato ai videogichi , ma anche all’Area Altrimondi nel padiglione F1. In mezzo alle vecchie console polverose e ai televisori a tubo catodico era presente una grande area retrogaming con le varie console del passato anche se erano assenti i classici Cabinati Arcade da sala giochi.

Anche in questa edizione, la zona all’aperto non è stata risparmiata, ospitando i sempre presenti Progetto Eden, oltre a numerosi punti di ristoro, per non parlare dell’Area Palco, dove si sono svolti tra l’altro alcuni spettacoli tra cui Giorgio Vanni e Caparezza e l’immancabile Cosplay Contest. Sempre all’esterno era presente un tendone Euronics con una moltitudine di postazioni di videogiochi e un piccolissimo corner completamente dedicato a Nintendo Switch, dove era possibile giocare al nuovo capitolo di Zelda, oltre a tornei di Fifa, Rocket League, l’area Lego.

Non mancavano le aree food con tanti tipi di prodotti e cibi del Giappone o della cucina cinese. Non mancavano le aree dedicate a mostre varie del cinema, artisti vari e Harry Potter. Gli organizzatori della fiera sono già al lavoro per la prossima edizione, che dopo Agrigento, Palermo e Trapani ha fatto tappa in Sicilia appunto a Catania.

Redazione