GIOCO PER SEMPRE KIDS AWARD 

GIOCO PER SEMPRE KIDS AWARD 

GIOCO PER SEMPRE KIDS AWARD 

ECCO IL GIOCATTOLO PREFERITO DAI PIÙ PICCOLI: È FABA, IL RACCONTASTORIE SENZA SCHERMI CHE GUIDA I BAMBINI IN OGNI FASE DELLA CRESCITA

L’idea di FABA è nata nel 2019: quattro genitori italiani si sono dati l’obiettivo di rivoluzionare l’educazione e l’intrattenimento dei più piccoli introducendoli all’ascolto, alla lettura e all’apprendimento in un modo del tutto nuovo. E ci sono riusciti! Il Raccontastorie, infatti, accompagna le bambine e i bambini nel loro percorso di crescita, rendendo l’ascolto dei contenuti audio una pratica diffusa e diventando un alleato dei genitori nel tenere i figli lontani dagli schermi. In occasione della Giornata Internazionale del Gioco, ecco il vincitore della 3a edizione del Gioco per Sempre Kids Award, l’ambito premio istituito da Assogiocattoli parte integrante dell’omonima Campagna che ha lo scopo di diffondere la cultura del gioco celebrarne l’universalità.


Milanogiugno 2024 – Anche quest’anno, i bambini italiani hanno eletto il loro giocattolo preferito. In appena 4 settimane, tra lunedì 6 maggio e domenica 2 giugno, sono state circa 8mila le preferenze raccolte da Assogiocattoli. Ad aggiudicarsi la 3ª edizione del Gioco per Sempre Kids Award – con oltre 2mila voti – è FABA, il Raccontastorie screen free pensato per bambine e bambini dai 0 ai 7 anni che riproduce fiabefilastrocchecanzoni e attività. Immesso nel mercato dal 2020, in appena 4 anni ha conquistato le famiglie italiane perché in grado di offrire un intrattenimento coinvolgente e divertente, avvicinando al mondo degli audiolibri e spingendo i più piccoli a usare l’immaginazione, rendendo un pomeriggio di gioco, il momento della nanna o il viaggio in auto un tempo di qualità

Pluripremiato a livello internazionale, amato dai genitori di tutto il mondo perché offre un’alternativa alla sovraesposizione a qualsiasi tipo di schermo, FABA adesso può forgiarsi di un nuovo riconoscimento – il Gioco per Sempre Kids Award– forse il più importante mai ricevuto, proprio perché ad assegnarlo sono i bambini, i più competenti in assoluto che, con l’aiuto di mamma e papà, hanno votato mossi dalla loro sconfinata passione per il gioco e i giocattoli. I più fortunati, tra l’altro, hanno anche vinto il loro giocattolo preferito (cioè quello che hanno votato), grazie un instant winsettimanale direttamente sul sito ufficiale Gioco per Sempre Kids Award, un ulteriore incentivo che ha coinvolto ancor di più le famiglie del Belpaese. Il Raccontastorie trevigiano, infatti, è uno strumento ricco di contenuti: ai bimbi basta scegliere il Personaggio Sonoro, appoggiarlo sulla cassa audio e godersi l’ascolto in totale autonomia e sicurezza. Ed è così che FABA accompagna ogni giorno bambini e bambine nel loro percorso di crescita con contenuti audio che educano divertendo e stimolano lo sviluppo linguistico e l’immaginazione, per un mondo dove apprendimento e divertimento si fondono per ispirare generazioni curiose e appassionate.

Il successo del Raccontastorie dimostra che le famiglie italiane sono sempre più attente alla qualità e al valore educativo dei giochi che scelgono per i loro figli” – dichiara il Direttore di AssogiocattoliMaurizio Cutrino, che conferma: “Assogiocattoli continuerà a promuovere il gioco come strumento fondamentale per la crescita dei bambini e a valorizzare quei prodotti che rappresentano l’eccellenza del nostro settore”. Ed è così che Gioco per Sempre, la Campagna di Assogiocattoli che da ben 4 anni pone l’attenzione sull’importanza del gioco dal punto di vista pedagogicosociale e culturale, continua il suo virtuoso percorso. Dopo il Kids Award annunciato in occasione della prima Giornata Internazionale del Gioco recentemente istituita dall’ONU, il prossimo appuntamento è con la gara di solidarietà che nelle precedenti edizioni ha ottenuto un grandissimo successo con oltre tre mila giochi donati: il “Giocattolo Sospeso”, un concetto davvero semplice, ma estremamente significativo proprio nel momento dell’anno più atteso da grandi e piccini, il Natale. 

Redazione