SIMON THE SORCERER ORIGINS FA TAPPA A COMICON NAPOLI 2024

SIMON THE SORCERER ORIGINS FA TAPPA A COMICON NAPOLI 2024

SIMON THE SORCERER ORIGINS FA TAPPA A COMICON NAPOLI 2024

SPECIAL GUEST MASSIMILIANO CALAMAI – GAME DIRECTOR E FOUNDER DI SMALLTHING STUDIOS, LE MENTI DIETRO IL RITORNO DELL’AVVENTURA CULT ANNI ‘90



Tra i protagonisti del panel “Dall’indie alla doppia A. L’evoluzione dell’industria videoludica”, in programma alle ore XX di giovedì 25 aprilesull’Hyperstage dell’area gaming, Simon the Sorcerer Origins è pronto a incantare appassionati di ogni età
su PC, PlayStation, Xbox e Nintendo Switch


Milano, 23 aprile 2024 – Dopo aver stregato gli spettatori del Future Games Show dello scorso 21 marzo, Simon the Sorcerer Origins torna a far parlare di sé grazie a un nuovo appuntamento in programma a Comicon Napoli 2024. L’avventura prequel dell’iconico punta e clicca anni ’90 – attualmente in sviluppo presso Smallthing Studioscon il supporto del publisher Leonardo Interactive – sarà tra i protagonisti di un interessante panel dal titolo: “Dall’indie alla doppia A. L’evoluzione dell’industria videoludica”, previsto alle h 14:00 del25 aprile sull’HyperStage. Un momento di approfondimento dedicato alla fiorente crescita di artisti e sviluppatori del Bel Paese guidato da IIDEA, l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi italiana, con la partecipazione di alcune tra le realtà più attive del nostro paese.  

In rappresentanza dello studio di sviluppo di Carasco (GE) ci sarà Massimiliano Calamai, game director e founder, con un’esperienza di oltre trent’anni nel settore. Durante il suo intervento, Massy Calamai darà voce all’impegno degli 80 professionisti che hanno già permesso a Simon the Sorcerer Origins di strappare ampi consensi, sia dai creatori originali della serie, Simon e Mike Woodroffe, sia da parte di star internazionali del calibro di Rick Astley, noto cantautore britannico che ha concesso l’utilizzo della sua hit Together Forever per la colonna sonora del titolo. Con un taglio cinematografico capace di esaltare un sorprendente lavoro di animazione caratterizzato da oltre 15.000 frame disegnati a mano e la volontà dei suoi creatori di riportare in vita una pietra miliare delle avventura punta e clicca che hanno fatto la storia del videogioco, Simon the Sorcerer Originspromette di rievocare, in chiave nostalgicamente moderna, le magiche vicende del giovane stregone Simon, uno dei personaggi più amati e iconici della cultura pop degli anni ’90. 

Una dimostrazione lampante di quanto i videogiochi made in Italy stiano vivendo un momento di particolare fermento, confermato anche dal livello degli altri professionisti coinvolti da Comicon NapoliMarco Ponte di Nacon Studio, DarioMassa di Memorable Games, Giuseppe Mancini di Yonder, e Davide Mancini, il Developer Relations Manager di IIDEA che per l’occasione modererà il panel previsto alle h 14:00 di giovedì 25 aprilesull’HyperStage.

Redazione